Iscriviti alla nostra newsletter

È vero che posso fare 4 riposi da 9 ore in una settimana ed essere in regola?

mer 27 luglio 2022

Questa settimana torna il nostro formatore per rispondere ad un quesito sul riposo giornaliero ridotto.

Partiamo con un po’ di ripasso e di definizioni.

Qual è la definizione di riposo?

Art. 4 lett. f) viene definito «riposo»: ogni periodo ininterrotto durante il quale il conducente può disporre liberamente del suo tempo;

 

Cosa si intende per periodo di riposo giornaliero?

l’Art 4 lett. g) definisce il «periodo di riposo giornaliero» come: il periodo giornaliero durante il quale il conducente può disporre liberamente del suo tempo e comprende sia il «periodo di riposo giornaliero regolare» sia il «periodo di riposo giornaliero ridotto»

 

Quanti e quali sono i tipi di risposo giornaliero?

RIPOSO (Art 8):

“I conducenti devono aver effettuato un nuovo periodo di riposo giornaliero nell'arco di 24 ore dal termine del precedente periodo di riposo giornaliero o settimanale”.

Il riposo può essere:

 

RIPOSO REGOLARE: 11 ORE

Se si svolge un riposo di almeno 11 ore nell’arco delle 24 ore, il conseguente impegno sarà di 13 ore:

13 ore di impegno + 11 ore di riposo = 24 (arco di 24 ore)

 

 RIPOSO REGOLARE FRAZIONATO: 3+9 ORE (si può fare tutti i giorni senza limitazioni)

 

RIPOSO RIDOTTO: ALMENO 9 ORE per un massimo di 3 volte

Se si effettua un riposo di almeno 9 ore nell’arco di 24 ore, il conseguente impegno sarà di 15 ore:
15 ore di impegno + 9 ore di riposo = 24 (arco di 24 ore)

 

Arriviamo al quesito del nostro conducente:

È vero che posso fare 4 riposi da 9 ore in una settimana ed essere in regola? La risposta è Sì.

Secondo L’art 8 comma 4. Del REG. 561/06: I conducenti non possono effettuare più di tre periodi di riposo giornaliero ridotto tra due periodi di riposo settimanale.

In questo caso quindi non si deve ragionare in base alla settimana fissa dal lunedì alla domenica ma sulla base della settimana lavorativa del conducente cioè da riposo settimana a riposo settimanale.

Riportiamo di seguito un grafico esemplificativo del caso in questione.

 

Nell’esempio il conducente, nella settimana 1, svolge per 4 volte un riposo giornaliero ridotto di 9 ore. Per quanto può sembrare sbagliato in realtà l’esempio è corretto in quanto il conducente ha interrotto la settimana lavorativa (e quindi il calcolo dei riposi giornalieri ridotti) svolgendo, sabato, un riposo settimanale di almeno 24 h.

Il conducente quindi da domenica della settimana 1 può iniziare a svolgere altri 3 riposi giornalieri ridotti.

 

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Articoli sul riposo giornaliero

Articoli sull’impegno

 

 

© TachConsulting - Riproduzione riservata

 

 

 

 


ARGOMENTI TRATTATI

Scarica PDF

Informazioni sui cookie presenti in questo sito

Questo sito utilizza cookie tecnici e statistici anonimi, necessari al suo funzionamento. Utilizza anche cookie di marketing, che sono disabilitati di default e vengono attivati solo previo consenso da parte tua.

Per saperne di più x