Iscriviti alla nostra newsletter

È vero che a seguito del nuovo Pacchetto Mobilità ora su strada controllano 56 giorni anziché 28?

mer 09 settembre 2020

Diamo la parola questa settimana al nostro consulente che risponde al quesito di alcuni lettori un po’ preoccupati a seguito dell’entrata in vigore del Pacchetto Mobilità.

Il 31 luglio 2020, sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea due Regolamenti della Direttiva che formano il Primo Pacchetto Mobilità sulla riforma dell’autotrasporto internazionale.
Il 20 agosto 2020 è entrato in vigore il primo di tali provvedimenti, ossia il Regolamento UE 1054/2020 del 15 luglio 2020, che modifica il regolamento CE 561/2006 sui tempi di guida e di riposo dei conducenti professionali.

Alcune delle novità contenute nel Reg. UE 1054/2020 sono entrate in vigore già il 20 agosto scorso (vedi approfondimento). Come abbiamo già avuto modo di dire siamo comunque in attesa di una circolare del Ministero dell’Interno che dia delle linee guida interpretative in merito.

 

Attualmente, quanti giorni vengono controllati in strada?

Durante un controllo stradale, l’arco di controllo temporale prevede il giorno stesso del controllo e i 28 giorni solari precedenti, per cui 29 giorni.

 

Che cosa prevede il nuovo Pacchetto Mobilità in merito ai controlli?

Il Nuovo Pacchetto Mobilità prevede un ampliamento dei giorni di controllo dei dati da 28 a 56.

 

Questo ampliamento è già valido?

NO, l’ampliamento del periodo di controllo da 28 a 56 giorni entrerà in vigore il 31 dicembre 2024.

 

Allegati
Scarica Reg. 1054/2020

 

Articoli che ti potrebbero interessare

Tempi di guida e riposo: novità in vigore dal 20 agosto 2020

 


Scarica PDF

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di più