Iscriviti alla nostra newsletter

Un conducente può utilizzare una carta tachigrafica di prima generazione su un tachigrafo “intelligente”?

mar 15 ottobre 2019

Sull’argomento “tachigrafo intelligente” si sono sentite moltissime leggende e anche tante affermazioni non corrette; attualmente tra i conducenti e anche tra le imprese vi è ancora un po’ di confusione in merito al nuovo tachigrafo e alle sue funzionalità.

L’obiettivo dell’approfondimento di questa settimana è quello di fare chiarezza sulla scheda del conducente di prima o seconda generazione.

Come è ormai ben noto dal 15 giugno 2019 per i veicoli di nuova immatricolazione è prevista l’installazione del tachigrafo “intelligente”.

Tra le varie novità che questo tachigrafo prevede vi è l’utilizzo di carte tachigrafiche di seconda generazione.

Queste nuove schede del conducente vengono rilasciate a tutti i conducenti che fanno richiesta di prima emissione o di rinnovo della propria carta tachigrafica dopo il 15 giugno 2019.

 

Che differenza c’è tra le schede di prima e di seconda generazione?

A differenza delle carte tachigrafiche di prima generazione quelle di seconda, se utilizzate su un tachigrafo “intelligente” permettono di registrare un maggior numero di informazioni come ad esempio la posizione del veicolo.

 

Ma se il conducente è in possesso di una carta tachigrafica di prima generazione può comunque utilizzarla un tachigrafo “intelligente”?

Assolutamente sì.

I tachigrafi di nuova generazione sono stati progettati in modo da poter essere utilizzati sia con le carte tachigrafiche di prima che di seconda generazione.

Entrambe le schede registrano correttamente tutte le attività di guida del conducente come se fossero state inserite su un tachigrafo di prima generazione, l’unica differenza è la registrazione delle informazioni aggiuntive (come la posizione) che sono state introdotte nel tachigrafo intelligente.

La scheda di prima generazione infatti se inserita in un tachigrafo intelligente non salverà le coordinate di posizione previste per il nuovo tachigrafo ma continuerà a registrare tutte la attività di guida come con il tachigrafo di prima generazione.

 

Articoli che ti potrebbero interessare sul tachigrafo intelligente

tachigrafo 4.0 - tanto fumo e poco arrosto

tachigrafi 4.0 quali dati saranno accessibili alle autorita’ di polizia da remoto? tanto rumore per nulla.

se si guasta il tachigrafo di prima generazione devo sostituirlo con un tachigrafo “intelligente”?

se scade la carta tachigrafica come comportarsi finche non viene rilasciata la carta tachigrafica di nuova generazione? nota del ministero dell’interno per non essere sanzionati

 

 

© TachConsulting - Riproduzione riservata


Scarica PDF

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di più