Iscriviti alla nostra newsletter

Permessi di guida provvisori e prenotazioni presso commissioni mediche: dal 13 luglio attiva sul Portale dell’Automobilista la procedura “online”

mar 14 luglio 2020

La Direzione Generale Motorizzazione con la circolare MOT n. 18789 dell’8 luglio 2020 ha reso noto di aver messo a punto una procedura per il rilascio “on line” del permesso di guida provvisorio, di cui all’art. 59 della legge 29 luglio 2010, n. 120.

La DG MOT al fine di consentire all’utenza di ottenere senza gravosi oneri burocratici il permesso di guida provvisorio, che può essere rilasciato esclusivamente se, al momento della sua richiesta, la patente da rinnovare è ancora in corso di validità, ha stabilito che esso può essere emesso esclusivamente con procedura telematica.

 

Come si fa ad accedere alla procedura telematica?

Il soggetto che è intenzionato a richiedere il rinnovo deve essere iscritto al portale dell’automobilista: www.ilportaledellautomobilista.it (se non iscritto è necessario effettuare l’iscrizione).

Una volta effettuato log-in selezionare nella pagina “accesso ai servizi” la funzione “Rilascio permesso di guida provvisorio”

Una volta selezionata la funzione si dovranno indicare:

  1. La data di prenotazione della visita di accertamento dei requisiti di idoneità psicofisica presso la commissione medica locale.
  2. La denominazione e la sede della commissione medica locale presso la quale è stata prenotata la visita
  3. Assolvere l’imposta di bollo tramite pagamento elettronico.

Una volta effettuate queste procedure sarà possibile stampare il permesso di guida provvisorio in formato PDF e conforme al modello (clicca qui per vedere il modello).

 

È possibile richiedere il permesso direttamente all’Ufficio della Motorizzazione civile?

Si, il conducente potrà presentare richiesta di rilascio del permesso di guida provvisorio anche direttamente all’Ufficio della Motorizzazione. In tal caso, il conducente assolverà al pagamento dell’imposta di bollo tramite versamento su conto corrente postale n. 4028 o producendo una marca da bollo da apporre direttamente sul permesso di guida provvisorio.

 

Come è possibile dimostrare di avere un permesso valido?

Il permesso di guida provvisorio conterrà un codice univoco, generato dal portale dell’automobilista, che consentirà agli organi di polizia preposti al controllo su strada di verificare, collegandosi al predetto portale e digitando il numero della patente, l’autenticità del documento.

Il permesso di guida provvisorio, unitamente alla ricevuta di prenotazione della visita sanitaria, rilasciata dalla commissione medica locale, dovrà essere allegata alla patente e consentirà al conducente stesso di guidare fino alla data in cui è stato fissato l’accertamento sanitario in parola.

 

La procedura online è prevista anche per la prenotazione di altre tipologie di accertamenti sanitari?

Si, detta procedura si applica anche nei casi di prenotazione di accertamento sanitario presso la commissione medica locale ai fini del rilascio degli attestati previsti dall’art. 115, comma 2, del codice della strada:

 - lettera a), per la guida di autotreni ed autoarticolati la cui massa complessiva a pieno carico sia superiore a 20 t., da parte di conducenti di età superiore a 65 anni;

 - lettera b), per la guida di autobus, autocarri, autotreni autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone, da parte di conducenti di età superiore a 60 anni.

 

Se non fosse possibile effettuare la visita medica per impedimento da parte della commissione medica locale, come bisogna comportarsi?

Nel caso in cui, alla data fissata per la visita medica non fosse possibile procedere all’accertamento sanitario, unicamente per impedimento della commissione medica locale, il rilascio di un permesso di guida provvisorio fino a nuova data di fissazione della visita potrà essere richiesto dall’utente esclusivamente presso l’Ufficio Motorizzazione civile, previa presentazione di un’attestazione della commissione medica locale che indichi le cause dell’impedimento.

 

Allegati

La circolare MOT 18789 8 luglio 2020

 

Visita il sito: www.ilportaledellautomobilista.it

 

 

 


Scarica PDF

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di più