Iscriviti alla nostra newsletter

Fase 2 – DPCM 26 aprile protocollo contenimento covid-19 per l’autotrasporto

mar 28 aprile 2020

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 26.04.2020, in vigore dal 04.05.2020, è iniziata la "fase 2" della gestione della pandemia da Coronavirus/Covid 19.

Nell’allegato 8 del DPCM è inserito il “protocollo condiviso di regolamentazione per il contenimento della diffusione del COVID-19 per il settore del trasporto e della logistica”.

Rimangono valide le disposizioni contenute nel protocollo del 14 marzo 2020 relativo a tutti i settori produttivi che alleghiamo.

Quali novità sono previste?

Sono previsti una serie di adempimenti comuni:

- Obbligo da parte dei responsabili di dare informazione relativa al corretto uso e gestione dei DPI, dove previsti (mascherine, guanti, tute ecc.).

- Effettuare una frequente e appropriata sanificazione e igienizzazione dei locali, dei mezzi di trasporto e dei mezzi di lavoro.

- Ove possibile, installare dispenser con gel igienizzante ad uso dei passeggeri.

- Ove possibile, per il trasporto viaggiatori, contingentare la vendita dei biglietti in modo da osservare 1 metro di distanza, e ove non fosse possibile i passeggeri dovranno dotarsi di mascherine e guanti.

-Nei luoghi di lavoro ove non sia possibile mantenere le distanze tra i lavoratori previste dal protocollo vanno utilizzati i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale), in subordine dovranno essere utilizzati separatori di posizione. I luoghi strategici come sale operative, sale di controllo ecc. devono essere preferibilmente dotati di rilevatori di temperatura attraverso dispositivi automatizzati.

- Per quanto riguarda il divieto di trasferta si deve fare eccezione per le attività che richiedono necessariamente tale modalità (ES. AUTISTI)

- Sono Sospesi tutti i corsi di formazione se non effettuabili da remoto.

- È necessario predisporre comunicazioni a bordo dei mezzi contenenti le corrette modalità di comportamento.

- È preferibile non utilizzare gli spogliatoi per evitare contatti tra i lavoratori, nel caso questo sia obbligatorio è necessario individuare un Comitato per l’applicazione del protocollo e le modalità organizzative.

 

Cosa è previsto in maniera specifica per l’autotrasporto?

Se possibile, gli autisti dei mezzi di trasporto devono rimanere a bordo dei propri mezzi SE SPROVVISTI DI MASCHERINE.

 

Se l’autista non ha i DPI, il veicolo può accedere al luogo di carico/scarico?

Si purché l’autista non scenda dal veicolo e mantenga la distanza di un metro dagli altri operatori.

 

Come bisogna comportarsi per il ritiro/consegna dei documenti di trasporto?

La presa e consegna dei documenti devono avvenire in modo che non vi siano contatti diretti tra gli operatori e gli autisti o nel rispetto della rigorosa distanza di un metro dagli altri operatori.

 

È consentito ai conducenti l’accesso agli uffici presso le aziende di carico e scarico?

NO – non è consentito l’accesso agli uffici delle aziende diverse dalla propria per nessun motivo.

 

È consentito ai conducenti l’utilizzo dei servizi igienici?

Si è consentito se si tratta di servizi igienici dedicati e di cui i responsabili dei luoghi di carico /scarico delle merci dovranno garantire la presenza ed una adeguata pulizia giornaliera e la presenza di idoneo gel igienizzante lavamani.

 

Come comportarsi per le consegne dei corrieri?

Per quanto riguarda le consegne di pacchi, documenti e altre tipologie di merci espresse, queste possono avvenire senza contatto con i riceventi e senza firma di avvenuta consegna. Ove ciò non sia possibile sarà necessario l’uso di mascherine e guanti.

 

Nel caso si debba lavorare ad una distanza di meno di 1 metro?

È necessario l’uso di mascherine.

 

È obbligatorio predisporre un piano di turnazione del personale?

Nel caso sia possibile e compatibile con l’organizzazione aziendale, sarebbe utile assicurare un piano di turnazione dei dipendenti dedicati alla predisposizione e alla ricezione delle spedizioni carico/scarico merci con l’obbiettivo di diminuire al massimo i contatti e di creare gruppi autonomi, distinti e riconoscibili individuando priorità nella lavorazione delle merci.

 

SCARICA

Dpcm 26 aprile 2020

Protocollo Condiviso Ambienti di Lavoro 24 aprile 2020

Allegato 8

 

© TachConsulting - Riproduzione riservata


Scarica PDF

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di più