Iscriviti alla nostra newsletter

Circolare Ispettorato Nazionale del Lavoro: chiarimenti sulla registrazione delle ore di lavoro del personale mobile delle imprese di Autotrasporto

mar 09 marzo 2021

L’ispettorato Nazionale del Lavoro ha fornito chiarimenti in merito alle modalità di registrazione sul Libro Unico del Lavoro (LUL) dell’orario di lavoro del personale mobile elle imprese di autotrasporto in particolare per quelle che hanno sottoscritto accordi di “forfettizzazione” degli straordinari.

Nella circolare viene ribadito che anche in caso di pagamento dello straordinario a “forfait”, rimane comunque obbligatoria la registrazione dell’orario di lavoro effettivo; quest’ultimo può essere annotato in un momento successivo rispetto al mese di competenza, al più tardi entro 4 mesi dallo svolgimento delle prestazioni lavorative

La circolare rammenta che con interpello n. 63/2009 del 31 luglio 2008, il Ministero, in considerazione delle particolarità del rapporto di lavoro del personale mobile e della possibile multiperiodalità del relativo orario di lavoro, ha chiarito come le registrazioni sul LUL possano avvenire in maniera maggiormente flessibile rispetto a quanto prescritto in via generale, consentendone la scritturazione in un momento successivo rispetto al mese di competenza.

Più specificatamente, è consentito l'inserimento sul LUL delle ore effettivamente lavorate entro quattro mesi dallo svolgimento delle stesse, congiuntamente agli elementi variabili della retribuzione.

L’ispettorato aveva già precisato che per gli autisti delle imprese di autotrasporto rientranti nell’ambito del D.lgs 234/2007, era consentito indicare la “P” di presenza in luogo della annotazione delle ore giornaliere lavorate, fermo restando l’obbligo di registrazione del totale delle ore mensili, distinte in ordinarie e straordinarie.

Con la presente circolare, l’INL precisa che l’obbligo di annotazione delle ore di effettivo lavoro, distinte in ordinarie e straordinarie sussiste anche in caso di accordi di forfettizzazione degli straordinari in forza di accordi collettivi.

 

Come bisogna quindi indicare l’orario di lavoro degli autisti sul LUL?

In caso di accordi di forfettizzazione dello straordinario le azienda hanno l’obbligo di procedere all’indicazione delle ore mensili di lavoro effettuate dei conducenti distinguendo le ore ordinarie da quelle straordinarie.

La modalità di annotazione “P” presenza + riepilogo mensile dell’orario di lavoro è legata alla conservazione di tutta la documentazione dei tachigrafi analogici e digitali.

L’INL in conclusione afferma che l’eventuale forfettizzazione delle trasferte e degli straordinari in base ad accordi sindacali, non modifica l’obbligo da parte delle imprese di registrare puntualmente le prestazioni orarie dei conducenti.

 

Allegati

Interpello n. 63/2009 del 31 luglio 2008

Circolare INL 337 del 24 febbraio 2021

 

 

 

 


Scarica PDF

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di più