Blocchi per neve: danni per le aziende di trasporto stimati in 5 milioni al giorno

mar 06 marzo 2018

Il divieto di circolazione dei mezzi pesanti , voluto per l’allerta maltempo delle ultime settimane, ha causato non solo disagi ma anche un danno economico notevole alle imprese di autotrasporto coinvolte;  secondo le stime di Unatras gli incassi mancati ammonterebbero a ben cinque milioni di euro al giorno.

Una cifra che ha fatto decisamente infuriare le associazioni di autotrasporto, che accusano il Governo di non aver saputo affrontare l’allerta meteo in maniera tempestiva, costringendo molti camionisti all’immobilità per la presenza di neve sulla rete autostradale. Presenza evitabile, sostengono queste ultime, con una gestione più capace dell’emergenza.

Una situazione, fa notare il presidente di Unatras, Amedeo Genedani, che è la replica esatta degli anni precedenti. Per evitare che l’allerta neve trovi le istituzioni impreparate anche l’anno prossimo è necessario ripensare o aggiornare il protocollo operativo che regola la circolazione dei veicoli pesanti in caso di neve.

Il protocollo, che risale al 2005, non terrebbe infatti conto dell’evoluzione tecnologica oltre che della maggiore capacità d’azione consentita alle Società di gestione della reta autostradale (con la legge di bilancio per il 2018, le società possono infatti svolgere in house il 40% delle manutenzioni senza ricorrere a gare).

Un argomento “caldo”, che siamo certi susciterà un lungo dibattito nei mesi a venire.

Scarica qui il comunicato stampa Unatras

Scarica qui la lettere al Ministro dell'Interno


Scarica PDF

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di piĆ¹