Aziende iscritte all’Albo: dal 20 marzo comincia la “pulizia”

mer 14 marzo 2018

Risulta che in Italia le aziende di autotrasporto siano 107.000, ma saranno tutte in regola? Sembrerebbe di no, almeno secondo l’Albo, l’ente a cui dovrebbero fare riferimento tutte le aziende del settore.

Infatti, ben 20.000 aziende risultano non iscritte alla Camera di Commercio (per loro è già in atto la cancellazione), mentre altrettante sono sì iscritte sia all’Albo che alla Camera di Commercio, ma non risulta abbiano veicoli effettivamente attivi.

Il vicepresidente del Comitato, Silvio Faggi, definisce queste aziende come “anomalie” che dovranno essere individuate e risolte. Ma questo non basta: passata dunque la prima fase di “pulizia” delle aziende irregolari, si passerà alla seconda fase in cui si procederà al controllo meticoloso delle 85.000 aziende regolari. Ad essere controllati saranno:

  • i dati anagrafici dell’impresa comunicati alla Camera di Commercio: dovranno corrispondere a quelli inseriti nel portale dell’Albo;
  • I veicoli in disponibilità dell’impresa così come riportati sull’Albo per numero di targa distinguendo tra autoveicoli, rimorchi o semirimorchi;
  • La copertura assicurativa dei veicoli in base alle risultanze della banca dati ANIA;
  • I conducenti dell’impresa in base alle dichiarazioni delle imprese alla banca dati UNILAV.

Un giro di vite che ha dunque lo scopo di regolamentare il settore. Uno degli aspetti più importanti, però, è che le aziende stesse potranno correggere “di persona” eventuali errori.  Potranno farlo dal 20 marzo grazie ad un’apposita interfaccia che, dopo essersi iscritti, permetterà alle aziende di completare eventuali informazioni mancanti o modificarle.

L’albo invita tutte le aziende a verificare i propri dati nel portale dell’Albo, così da risolvere eventuali anomalie prima che sia troppo tardi.


Scarica PDF

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Va bene Voglio saperne di più